Punti di raccolta: riciclo virtuoso & economia circolare

Come volontari del progetto Cittadini Sostenibili scegliamo di dare visibilità alle iniziative di recupero materiali organizzate e gestite da associazioni, cooperative e aziende del territorio. Segnaliamo dunque queste attività ritenendole utili per la società e per l’ambiente, pur non avendo il progetto Cittadini Sostenibili alcun coinvolgimento diretto o responsabilità nelle specifiche attività di seguito elencate.
Vi invitiamo a leggere con attenzione: per alcuni tipi di materiale di seguito elencati, chiunque può attivare nuovi punti di raccolta!

cartucce1) cartucce esauste per stampanti: si tratta di un rifiuto che, se non smaltito correttamente, può diventare molto dannoso per l’ambiente. La Cooperativa Sociale Il Rastrello offre a professionisti, aziende ed enti pubblici il servizio gratuito di raccolta e trasporto di cartucce esauste. Per aderire al servizio pubblico, gli Enti e le Imprese devono compilare un semplice form online. Maggiori informazioni

olio2) Olio vegetale esausto: l’olio alimentare, se gettato nel lavabo o nel WC, inquina il terreno, i corsi d’acqua e il mare, producendo gravi danni ambientali. Adeguatamente raccolto e smaltito può essere invece una importante risorsa. E’ possibile smaltire correttamente l’olio esausto conferendolo in uno dei punti di raccolta AMIU quali Isole Ecologiche, servizio EcoCar, punti di raccolta nei quartieri (maggiori informazioni), o in alternativa contattare l’azienda ASLO per un servizio gratuito di consegna di un raccoglitore di olio disponibile in diverse taglie (per esercizi o singoli privati) e successivo ritiro (maggiori informazioni)

scarpa3) Scarpe da ginnastica: su uniziativa di AMIU in collaborazione con altri soggetti, le scarpe sportive usate possono trasformarsi nuovamente in materia prima. E’ disponibile sul sito aziendale una descrizione del progetto e l’elenco dei punti di raccolta. Sul sito di ESOSPORT, invece, è presente una mappatura che include anche le altre città italiane aderenti. SCARICA LA NOSTRA LOCANDINA E DIFFONDILA A GENOVA!

raee4) Rifiuti Elettronici (RAEE). Tutti gli oggetti che per funzionare hanno bisogno di una presa elettrica o di batterie, a fine vita diventano RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche). Gli elettrodomestici, piccoli e grandi, oltre a materiali preziosi da recuperare contengono sostanze pericolose per l’ambiente. Sul sito di AMIU sono presenti informazioni sui RAEE e sui punti di raccolta esistenti. Maggiori informazioni

medico5) Materiale medico-sanitario: l’associazione ONLUS “Music for Peace – Creativi della notte” raccoglie per le proprie attività solidali e umanitarie, tra gli altri materiali, anche materiale medico-sanitario in ottimo stato (es: stampelle, deambulatori, sedie a rotelle, scatole nuovi di pannoloni, cerotti, bende, garze…). Sul sito dell’associazione le informazioni di dettaglio.  Maggiori informazioni

pile6) Pile: Le pile usate di ogni tipo (stilo, torcia, pastiglia, ecc) sono rifiuti pericolosi in quanto costituite da metalli pesanti. Grazie alla raccolta differenziata sono trattate e smaltite in appositi impianti. Trovi i contenitori per la raccolta differenziata delle pile nei supermercati, nei negozi e nelle rivendite convenzionate (tabaccherie, negozi di elettrodomestici ecc.): sul sito di AMIU è presente l’elenco dei punti di raccolta. Maggiori informazioni

farmaci7) Farmaci: Anche i farmaci e i medicinali scaduti (creme, pomate, cosmetici, pastiglie) vanno smaltiti opportunamente. Trovi i contenitori dei farmaci presso le farmacie convenzionate: sul sito di AMIU è presente l’elenco dei punti di raccolta. Maggiori informazioni
Segnaliamo che i farmaci non scaduti (e la cui data di scadenza sia ancora molto lontana!) e le cui confezioni siano integre, possono essere donati all’associazione ONLUS Music for Peace – Creativi della notte: per il tipo di farmaci raccolti è possibile consultare il sito dell’associazione.

8) Sughero: è un materiasugherole con qualità che lo rendono prezioso, ad esempio è un ottimo isolante termico. A Genova ci sono diversi punti di raccolta dei tappi di sughero, a favore dei progetti della cooperativa sociale ARTIMESTIERI onlus (maggiori informazioni) o dell’associazione a Braccia Aperte Onlus (maggiori informazioni).

cibo9) Alimenti: RICIBO è un progetto di rete cittadino per il recupero e ridistribuzione eccedenze alimentari a fini di solidarietà sociale nel territorio del Comune di Genova che intende realizzare una piattaforma integrata di tutti i progetti/azioni esistenti allargandone quanto possibile il campo di azione sul territorio cittadino. Un vero e proprio sistema che punta a una città a SPRECO ZERO. Chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni, diventare donatore di un progetto specifico o entrare nella rete RICIBO, può contattare la pagina FB RICIBO. Sul sito del Comune di Genova, inoltre, si possono trovare informazioni sul progetto e la delibera che fa di RICIBO un Bene Comune.

Immagine10) La Fabbrica del Riciclo è un progetto di AMIU Genova teso a sviluppare il recupero delle risorse, attraverso il restauro di mobili e oggetti usati. Il primo e terzo sabato del mese i cittadini possono acquistare gli oggetti e i mobili usati tramite un’offerta libera (sulla base di un valore minimo già prefissato). Il ricavato è destinato a sostenere i progetti per il recupero sociale della Comunità di San Benedetto al Porto. Maggiori informazioni sul sito e sulla pagina FB.

vestiti infanzia11) Materiali per infanzia (0-18 mesi):  “A braccetto” A Braccetto raccoglie materiali per bambini da 0 a 18 mesi.  A Braccetto ha come missione la gestione di un “Magazzino Solidale” che, da un lato raccoglie dal territorio beni materiali (es: abbigliamento, biancheria, materiali per l’igiene, carrozzine e passeggini) e dall’altro ridistribuisce sul territorio tali beni destinandoli a chi ne ha bisogno. Maggiori informazioni sul sito del progetto.

riciclia.png12) RICICLIA Point – Ecocompattatori
Ecocompattatori per il recupero di bottiglie in PET, flaconi, lattine e tappi. I cittadini che contribuiscono alla raccolta vengono premiati con buoni sconto, mentre i Comuni risparmiano sui costi complessivi di smaltimento. A fronte di 20 conferimenti (bottiglie in PET, flaconi e lattine) l’eco-compattatore rilascia un buono sconto da 2 euro utilizzabile su una spesa minima di 45 euro. Si possono utilizzare fino a 3 buoni sullo stesso scontrino, quindi su una spesa di 90 euro si possono scontare 4 euro e su una spesa di 135 euro se ne possono scontare 6.
I Ricicla Point sai trovano a:
– Genova, Centro Commerciale l’Aquilone
– Rapallo, piscine comunali – via San Pietro 35
– Chiavari, Coop – via Colonnello Franceschi 87
– Carasco, Ipermercato I Leudi
Sito web: http://www.riciclia.it/ Facebook: https://www.facebook.com/benvenutosrl/

Annunci